Il sito "Cantina Siciliana" usa i cookies per espletare le funzioni di vendita on-line e per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web. Continuando ad utilizzare il sito Internet fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Due Parole su di noi...

Lasciatevi incuriosire dalla Cantina Siciliana. Una sorta di Wunderkammer  trapanese. A colpirvi non saranno soltanto le maioliche di un blu sgargiante dal gusto nord-africano che per un attimo vi faranno pensare di essere in un vicolo della Medina piuttosto che nel quartiere della Giudecca, di fronte a Palazzo Ciambra, ma centinaia di oggetti propri della tradizione del folklore siciliano: sponde dipinte e ruote di carretti appesi quali insoliti lampadari, collezioni di ferri da stiro e macinini da caffè, coloratissimi dispensatori di seltz, Bambini Gesù e Madonne in ceroplastica protetti da teche e campane di cristallo, migliaia di bottiglie che  iventano, nell’'adiacente enoteca, quasi un complemento di arredo. Una gamma di oggetti disparati che cattureranno la vostra attenzione.
Mentre cenerete pupi dalle mille vite già  vissute sul palcoscenico interpreteranno per voi una nuova storia.

Se avrete la fortuna di conoscerlo il girovago e irrequieto Pino Maggiore vi conquisterà  con la sua simpatia ed estrosità . Un'infanzia "rubata", divisa tra  scuola e apprendistato - aveva infatti  appena sei anni quando iniziò come garzone svolgendo diverse mansioni - trascorsa tra quei tavoli, fino a diventare proprietario del locale nel 1980. Un legame indissolubile che dura da quasi cinquanta anni e che come ogni relazione "affettiva" richiede dedizione e cura ma che rende anche indispensabile, per mantenerla viva e appassionata, la costruzione di spazi personali che Pino si ritaglia viaggiando spesso.

Chef e Sommeiller, Maitre restaurateur de la Chaine des Rotisseurs, in anni recenti ha esportato l'arte della preparazione del  vero "cuscusu" trapanese  al Salone del Gusto di Torino (dove ha utilizzato 120 Kilogrammi di semola per 2000 porzioni) e a Slowfish a Genova (dove le porzioni sono state da Guiness dei primati raggiungendo addirittura quota ottomila), negli Stati Uniti al "The Culinary institute of America" in occasione del Convegno "A mediterranean Flavor Odyssey-Words of flavor", in Giappone al "Foodex" e in molteplici eventi culturali. Insomma l'ambasciatore della cucina trapanese, come amano definirlo, celebrato in molte riviste italiane e straniere e guide enogastronomiche.

Tra i must  della Cantina oltre al cuscusu, le busiate fresche in diverse declinazioni, gli spaghetti rotti in brodo di pesce, lo Spada alla Pantesca e i deliziosi dolci alla ricotta.

Fatevi guidare da Pino nella scelta delle quasi trecento etichette provenienti da vigneti autoctoni, tra vini,  liquori e distillati, e sfogliate insieme a lui l'album fotografico che traccia la storia del ristorante e del suo proprietario.

Nata nel 1958 come taverna (qui ci si recava per la mescita del vino e per assaggiare il primo "street food", come diremmo oggi, panelle, arancine e l'mmancabile piatto principe anche da asporto, insomma un take away in una formula già moderna) in un quartiere popolare, ma anche punto di incontro di  intellettuali e di appartenenti alle Forze Armate in distaccamento in città, la Cantina Siciliana si è trasformata nel tempo in trattoria che sa attirare una clientela alla ricerca di una cucina che, in epoca di globalizzazione forzata, sia ancora autenticamente siciliana e sappia evocare un’immagine originale e il più possibile fedele di questa regione da mito.

Sarà un divertissement seguire le lezioni di cucina che Pino riserva ai clienti più curiosi: qualche ora per cercare di intuire i segreti di questa cucina siciliana, figlia di un sole accecante.

Una tavolozza di gusti primari. Pochi ingredienti e tutti a "kilometro zero". Tra questi molti quelli dei Presidi Slowfood, cui aderisce. Da anni la trattoria è infatti inserita tra le Osterie dove i famosi canoni del  "Buono, pulito e giusto" vengono messi in pratica.

 Un luogo storico di Trapani, dall'ambiente rassicurante e un po' retrò,  che ha saputo adattarsi alla nuova vocazione turistica della città  pur mantenendo salda la memoria e l'impronta tradizionale della sua cucina.

Cantina Siciliana

La Cantina Siciliana non è solo una Trattoria Tipica Trapanese nel centro storico della città ma è anche una ricchissima enoteca, è anche un negozio dove acquistare prodotti tipici trapanesi cucinati in maniera artigianale dai nostri chef, è anche un negozio on-line dove acquistare da qualsiasi parte del mondo i nostri prodotti

Dove Siamo

Contatti

Cantina Siciliana

Via Giudecca 36 Trapani

Ristorante 0923 28673

Email: cantinasiciliana@libero.it